Rispondi a: I Luoghi del Sacro, della Magia e della Tradizione ermetica

Home/Il Forum della Schola/I Luoghi del Sacro, della Magia e della Tradizione ermetica/Rispondi a: I Luoghi del Sacro, della Magia e della Tradizione ermetica
mandragola11
Partecipante
Post totali: 652

Ho trovato questo in https://www.fondazionelevipelloni.org/le-donne-medico-nellantichita/ sulle donne e la medicina:
“Siamo intorno all’anno 2700 a. C., antica età del bronzo: ed è qui che incontriamo quella che viene considerata la prima donna medico della storia. È Merit Ptah che visse in Egitto tra la II e la III dinastia. Il suo nome vuol dire “amata da Ptah“, il dio, tra l’altro, del sapere e della conoscenza. La sua tomba, con relativa immagine ed iscrizione, si trova a Saqqara. Viene definita dal figlio, che fu un Sommo Sacerdote, “medico capo” o “sommo capo”. Non dimentichiamo che l’Egitto verrà considerato dal mondo greco come la culla della medicina. Il fatto poi che Merit Ptah praticasse la medicina nella civiltà matriarcale faraonica egizio-nubiana con un rango di gran rilievo, deve essere considerata una cosa rientrante nella normalità di quel lontano periodo storico ed è questo uno degli aspetti più rimarchevoli. Un’altra famosa figura di medico donna dell’antico Egitto di cui abbiamo notizie specifiche fu Peseshet, che visse nel periodo della IV dinastia.”
…per dire che mi piace credere che in ogni epoca le donne iniziate evolute quando hanno voluto o dovuto dire qualcosa l’abbiano detta, in un modo o nell’altro (vedi Petronilla cucinando) a prescindere dai limiti della profanità…
…esattamente come oggi che riceviamo input evolutivi da una Donna, il Delegato Generale della S.P.H.C.I Fr+Tm+ di Miriam che ci unisce alla Catena Iniziatica Ininterrotta, a prescindere dalle brutture e volgarità della società in cui viviamo.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy