Rispondi a: I Luoghi del Sacro, della Magia e della Tradizione ermetica

Home/Il Forum della Schola/I Luoghi del Sacro, della Magia e della Tradizione ermetica/Rispondi a: I Luoghi del Sacro, della Magia e della Tradizione ermetica
tanaquilla9
Partecipante
Post totali: 752

Grazie ad una serie su Netflix ambientata in Anatolia intorno al sito archeologico di Gobekli Tepe, mi sono documentata su questo straordinario seppure recente ritrovamento (1994) che risale alla fine del Mesolitico. Qui si trova una costruzione, un tempio o osservatorio astronomico (lo studiano tutte le università del mondo), il più antico realizzato dall’uomo, perché risale all’11.500 a.c. Dicono che fu costruito da nomadi raccoglitori e cacciatori, in un periodo in cui agricoltura e allevamento non erano ancora nati. Il luogo è straordinario anche perché stravolge le idee fatte sul Neolitico. Il sito sembra dimostrare che l’uomo divenne stanziale dando origine ai villaggi NON grazie all’agricoltura, considerata la vera rivoluzione neolitica. Ma per motivazioni culturali e sacrali, relative ai culti e ai templi. Sembra cioè sfatare l’idea che prima nacque l’agricoltura, poi gli insediamenti umani e infine i templi.Furono invece le esigenze “religiose” a determinare le successive relative al sostentamento della società che si radunava intorno ai templi. Fra l’altro una stele presente nel sito sembra raccontare la storia passata: riproduce attraverso simbolismi animali una serie di costellazioni presenti nel cielo del 10.950, la fase della glaciazione e della caduta di comete ritenute responsabili dell’estinzione dei dinosauri.
A me pare un buon passo in avanti nella ricerca della storia umana.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy