Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home/Il Forum della Schola/ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM/Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM
Angelo
Partecipante
Post totali: 159

Quanto sono vere le vostre parole. Purtroppo, con il passare degli anni, si assiste a quello che sembra essere un percorso finalizzato a privare l’uomo della sua individualità e della sua capacità di ragionare controcorrente. Si assiste ad una visione del mondo e dell’uomo che è dettata, regolata ed incanalata in un “pensiero” gestito in maniera così spersonalizzata, da additare, chi cerca di comprendere il significato delle cose in modo diverso, come un tempo venivano definiti gli eretici. Assistiamo a violenze, a sopprusi, a violazioni così profonde delle singole individualità, senza che un pensiero critico diffuso dia il giusto peso alle cose. Hanno abituato le persone a vivere in maniera del tutto automatica, come se la vita fosse un video games. A volte, davanti alle notizie che sento, mi vengono le lacrime agli occhi, per la sofferenza che il mondo sta vivendo. Anche io penso che la strada intrapresa dall’umanita non stia portando verso la direzione giusta. Noi, con il nostro modo di pensare, di vivere e di agire, siamo in grado di accogliere ogni idea, ogni pensiero, ogni diversità, lavorando per migliorare noi e chì ci circonda, grazie alla forza che i nostri Maestri, il delegato Generale e la Catena ci elargiscono quotidianamente, unitamente alle nostre pratiche.
Il futuro è segnato dal presente, che è figlio del passato. Tutto torna e si ripropone in un cerchio costante, ripetuto, continuo, infinito. Lottiamo per un mondo migliore, agganciati, uniti e consapevoli del nostro lavoro.
Vi abbraccio forte, sentendo sempre tutta la vostra vicinanza.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy