Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

Home/Il Forum della Schola/NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA/Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA
garrulo1
Partecipante
Post totali: 428

Il post di G. Tell del 05 novembre è davvero interessante. Verissimo, non tutti i farmaci o altri rimedi terapeutici hanno gli stessi effetti sulle persone. Lo scriveva anche il M. Kremmerz quando poneva la domanda, finalizzata ad uno spunto di riflessione, sul misterioso quid che interviene a volte sì ed a volte no, in alcuni sì ed in altri no. Credo per prima cosa che vi sia in gioco la volontà profonda di auto guarigione tipicamente soggettiva, dipendente da enne fattori, al di là della volontà o delle aspettative razionali. E’ questo principio di auto guarigione insito in ognuno che la Terapeutica Ermetica va ad innescare. Ho letto parecchio anche sulle frequenze messe a fuoco e contenute in data base informatici che spiegherebbero il funzionamento armonico oppure distonico dell’intero organismo nonché dei singoli organi o funzioni organiche, riequilibrabili proprio partendo dalla stabilizzazione quindi del ritorno alla giusta frequenza. Probabilmente anche i farmaci o i rimedi fitoterapici o omeopatici hanno impressa una loro frequenza che credo debba essere compatibile con quella della persona, o meglio dell’organo o funzione organica in sofferenza della persona a cui sono somministrati, forse per ottenere il massimo dell’effetto.
Un caro saluto ed una buona domenica a tutti i naviganti.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy