Rispondi a: Emozioni lungo il cammino … ermeticamente inteso …

Home/Il Forum della Schola/Emozioni lungo il cammino … ermeticamente inteso …/Rispondi a: Emozioni lungo il cammino … ermeticamente inteso …
mandragola11
Partecipante
Post totali: 633

Il “ce la faremo” voleva essere una domanda retorica, caro Angelo, perchè nella sostanza la risposta non può che essere implicita: certo che ce la faremo! quando? non importa! se si è attivi e costanti (vedi l’ulteriore chiarimento dell’ ADMIN in altro thread “La pandemia da coronavirus…” del 2 agosto) non “possiamo solo attendere” come dici, anzi, non dobbiamo proprio attendere… ma darci da FARE con spirito attivo e nel rispetto di quella Pace/Patto che abbiamo stipulato con le Superiori Gerarchie della Schola di cui diceva Tanaquilla9, quali Tramiti della Miriam, in primis x noi stessi… per noi stessi che siamo come un lume che ha bisogno di quel particolare e specifico Olio che arriva dal Centro per accendere la Luce.

Forse per pace intendevi più uno stato d’animo maggiormente sereno ed empatico che hai raggiunto verso il mondo…?
“E come quei che con lena affannata,
uscito fuor del pelago a la riva,
si volge a l’acqua perigliosa e guata,
così l’animo mio, ch’ancor fuggiva,
si volse a retro a rimirar lo passo
che non lasciò già mai persona viva…” (Inferno canto I)
Quante volte similmente al naufrago che tocca terra e si volta indietro a veder lo scampato pericolo ci sentiamo rasserenati e protetti quando si approda alla Miriam?…o si torna a vedere la Stella Polare della D+G+ dopo le nuvole nere di una crisi nera…?

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy