Rispondi a: La legge del Do ut Des

Home/Il Forum della Schola/La legge del Do ut Des/Rispondi a: La legge del Do ut Des
Buteo
Partecipante
Post totali: 208

Sono belle le parole che esprimono amore nei post di molti Fratelli e Sorelle. Per me rimane un sentimento difficile da definire, aldilà della connotazione profana cui usualmente ci si riferisce. E ogni volta che vi leggo, desidero sapere e mi chiedo, ad esempio, quando e come si percepisca? E soprattutto cosa sia. È un sentimento che travalicando spazio e tempo, si estende a tutta l’umanità, configurandosi in uno status del proprio essere? o è verso quelle persone che s’incrocino in strada o in qualsiasi altro luogo, delle quali si percepisca magari anche solo la presenza? o verso coloro coi quali s’intessa anche solo una minima casuale relazione? oppure occorre che siano conoscenti, colleghi? o che siano amici? o è verso coloro che chiedono aiuto alla Miriam? E in concreto, se può esser difficile descrivere cosa si provi, è possibile dire come si manifesta? Ad esempio, se a un angolo della strada che si percorre usualmente, dimora un senzatetto che non ha cibo ha freddo è sudicio ha ginocchia e caviglie tumefatte e dolenti e chiede aiuto, si prova amore verso lui?

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy