Rispondi a: La Natura, la Madre, la Miriam

Home/Il Forum della Schola/La Natura, la Madre, la Miriam/Rispondi a: La Natura, la Madre, la Miriam
Buteo
Partecipante
Post totali: 208

Mi è successa una cosa strana M.Rosa, di non riconoscere la frase che ti ha colpito nel mio post. Poi ho capito: tu la riferisci ad Alcmena, la Donna e Madre, io la riferivo all’Eroe, il Figlio. Allora mi chiedo, se Alcmena è la migliore fra le donne e incarna il concetto espresso da quella frase, qual è la differenza fra Madre e Figlio? Nel mito il completamento è in Ercole, eppure Alcmena è perfetta. Ritornando alla Biologia, Alcmena è l’uovo, essendo l’uovo una cellula del suo organismo. Ercole nasce perché l’uovo è fecondato dallo spermatozoo di Zeus. Come ogni essere umano nasce da un uovo fecondato da uno spermatozoo. Si suole parlare di seme, liquido seminale, seme maschile. Però, cos’è il seme che germoglierà nel terreno, se vogliamo proseguire nell’analogia, se non l’uovo? E se l’uovo è così fecondato, cosa feconda il seme?
Mentre rileggo il testo del M.to M.A.Iah-Hel da te citato, mi viene in mente il culto di Aton, instaurato dal Faraone Akhenaton a metà del XIV sec. a.C. e torno a leggere l’Inno al Sole del M.to Kremmerz e l’Unità 3 del 2° modulo per Utenti iscritti e praticanti.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy