Rispondi a: Emozioni lungo il cammino … ermeticamente inteso …

Home/Il Forum della Schola/Emozioni lungo il cammino … ermeticamente inteso …/Rispondi a: Emozioni lungo il cammino … ermeticamente inteso …
decla
Partecipante
Post totali: 52

Quando penso ad un’emozione legata alla musica vissuta intensamente, incontrollata e che emerge dal profondo, il nastro della memoria nella mia mente si riavvolge velocemente ma, l’emozione più forte, quella che sovrasta tutte le altre, è sempre la stessa, ed è sempre lì, in quel parco a Montemonaco, in quella “Danza delle Gru”, tutti immersi in una pioggia battente, immersi in un’unica gioia in un afflato d’amore di cui ancora oggi, come allora, non riesco a comprenderne il divenire, ma è fisso lì, dentro di me e anche dentro quel suono, quel ritmo, quel filo che tutto univa e unisce …. e penso che forse capirò, spero che forse capirò, che chissà forse tutto potrà essere vissuto più coscientemente e consapevolmente…. molte volte mi accoccolo in quel suono, in quel ritmo, in quell’emozione e come sempre ne traggo beneficio come quando ci si abbandona all’amore e ci si lascia abbracciare da esso…. questa sicuramente la mia emozione più forte se devo raccontarne una … ma ….. la musica è sempre stata compagna e amica nella mia vita ….. direi quasi colonna sonora della quotidianità … tante le canzoni, come tanti i momenti e le situazioni di vissuto ed ognuna riporta ad un momento ad un vissuto ad un emozione ma anche ad un ricaricarsi attraverso di essa ….. qualcuna anche tra quelle bellissime che avete postato voi …. in questo momento particolare, così difficile, così buio traggo luce e speranza da quell’unica Forza, l’Amore, che è capace di trasformare tutto il male in Bene ….. e mi piace immergermi in quell’alone di speranza, di trasformazione e di non arresa, mai, che io leggo e sento nella musica e nelle parole di una canzone di Roberto Vecchioni “Chiamami ancora amore” …. purtroppo non sono riuscita a trasferire il video della canzone ma, per usare un neologismo coniato da un caro Fratello, credo proprio di rientrare in quella categoria dei “tecnolesi” …. comunque ritenterò, come si dice, meglio provare e non arrendersi mai … un abbraccio di cuore a voi tutte/i …

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy