Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home/Il Forum della Schola/ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM/Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM
Dafne
Partecipante
Post totali: 5

Vi vorrei raccontare che nei miei ricordi di bambina era in uso a casa mia nelle Marche, di preparare un canestrello di uova lesse col guscio e farci colazione il giorno di Pasqua. Ma mia nonna mi diceva che anche in Toscana dove aveva abitato lungamente si preparavano. I gusci si potevano anche dipingere con estratti di fiori e piante e volendo si regalavano. Mi ci divertivo tanto!
Un’altra cosa è una leggenda delle Marche, ma anche umbra e di altre parti in Italia penso, della “chioccia con i 12 pulcini d’oro”. Lei era al centro e tutti i pulcini beccavano attorno seguendola. Non ricordo di preciso dove nelle Marche c’è una chioccia ritrovata in una tomba, non in oro ma in bronzo.
Rinnovo gli auguri al Maestro e a tutta la Fratellanza.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy