Rispondi a: Libere testimonianze

Home/Il Forum della Schola/Libere testimonianze/Rispondi a: Libere testimonianze
Mercurius3
Partecipante
Post totali: 148

Ben ritrovati! Leggo con molto interesse le vostre testimonianze. Penso a cio’ che il Kremmerz affermava , cioè che un myriamico è piu’solido se è passato dall’aiuto o dalla guarigione della Myriam, in quanto, porta dentro la sua carne, l’esperienza vissuta in prima persona . E meglio puo’ capire e meglio puo’ testimoniare. Allora porto la mia testimonianza.
In ambiente di lavoro, senza descrivere la dinamica della mia incoscienza, cado rovinosamente, senza rendermi conto da subito del danno. Mi rialzo, penso che sia tutto ok. Ma dopo due passi..il mio ginocchio non c è piu’, è libero dai tendini che si sono slegati tra loro. Basta una RM, che ancora conservo, per capire che il crociato era lesionato totalmente e parzialmente gli altri, laterali e posteriori. La gamba ciondolava ed il dolore era fortissimo. In ospedale non tentano nulla, è necessario solo un trapianto, aprendo la rotula e utilizzando tendini artificiali. La mia disperazione era enorme, anche perchè mi rimproveravo il motivo per cui era successo. Tanti i brutti pensieri in quella disperazione e mi ritrovavo con due stampelle e senza l’uso di una gamba, in attesa di prenotazione in Francia.
Mi telefona un collega e mi chiede di poter farmi visita. Voglia non ne avevo, ma accetto. Era un myriamico e mi spiega cose per me nuovissime e, all’epoca strane. Mi chiedo soprattutto come potesse aiutarmi la Myriam in una condizione tecnica di arti rotti, ingenuamente pensavo che quegli aiuti potessero essere validi solo per situazioni spirituali! Ma voglio guarire, devo guarire. Seguo le indicazioni e in una sola mezz’ora di intensa mia integrazione alla Regina Eterna, con tutta la mia volontà di ricevere il massimo del suo aiuto…io mi alzo e la gamba, pur molto dolorante ha i suoi tendini che sembrano rincollati. Cammino con le stampelle, ma la gamba non ciondola e il piede è per terra. Non ci credo!!! E’ troppo bello. Il giorno seguente un medico dell’ospedale che mi aveva dato il nero verdetto, dice di avermi pensata e che voleva rivedere la mia situazione. Per due anni e gratuitamente ha voluto applicare solo un cerotto adesivo per non far accosciare la gamba e permettere il definitivo incollamento dei tendini. Non mi sono operata, non ho fatto il trapianto, la mia gamba è sana e forte e…assurdo degli assurdi, benedico quella caduta.
Dopo pochi mesi ero una myriamica!

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy