Rispondi a: La Natura, la Madre, la Miriam

Home/Il Forum della Schola/La Natura, la Madre, la Miriam/Rispondi a: La Natura, la Madre, la Miriam
ippogrifo11
Partecipante
Post totali: 156

Cara Mandragola, il tuo post sull’albero plurimillenario, che da maschio spargitore di polline nell’aria di Scozia comincia a produrre bacche, caratteristica questa degli alberi ‘femmina’, secondo la classificazione dei botanici, mi ha colpito non poco, inducendomi a riflettere una volta di più sulle sorprendenti capacità della natura, in grado niente meno di trasformare radicalmente alcune delle delle proprietà basilari della materia vivente, come quelle che presiedono alla riproduzione. Inoltre, mi ha sorpreso ancor più la strana concomitanza che si è verificata nel leggere il tuo post: avevo appena finito, spinto da una subitanea curiosità, di informarmi sul procedimento necessario per ottenere il lievito madre partendo dalla semplice farina. Ho trovato il risultato di questo semplice ma laborioso procedimento assolutamente affascinante: la materia che, opportunamente trattata, si fa lievito per l’accrescimento, potenzialmente all’infinito, di altra materia di egual natura. Non ho potuto fare a meno, allora, grazie anche al tuo richiamo al Principio Femminile intelligente e alle sue “impensabili strategie”, di considerare come tutto ciò si ricolleghi analogicamente a quanto la Tradizione, nella sua immutabilita, ci trasmette attraverso la Schola.
Un caro abbraccio a tutti.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy