Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home/Il Forum della Schola/LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE/Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE
Angelo
Partecipante
Post totali: 92

Ti ringrazio anchw io Buteo per la chiarezza con cui esponi le spiegazioni alle domande. Anche io sono in cura dal 2009 con Rituximab (anticorpo monoclale che sopprime i CD19) e la mia dottoressa mi ha detto che i vaccini, in questo caso, possono produrre una risposta immunitaria molto limitata, e presumibilmente neppure in grado di formare una quantità anticorpale sufficiente a combattere il virus (non dimentichiamo che gli attuali vaccini non impediscono il contagio, ma ne limitano gli effetti). Per questo motivo io non ho mai fatto il vaccino antiinfluenzale, in quanto praticamente inutile (nonostante le mie IGG e IGM continuano a calare a seguito della terapia periodica, essendo affetto da neuromielite ottica che nel 2002 mi fece perdere la vista dall’occhio destro e mi obbligò a restare su una sedia a rotelle per 3 mesi, con al tempo scarse speranze di poter riprendere una vita normale).
Personalmente, credo che risultino molto efficaci gli integratori naturali e il condurre una vita sana, senza dimenticare, ovviamente, l’aiuto che ci viene offerto dalla Schola, secondo me fondamentale per riequilibrare il nostro organismo e prepararlo a combattere attivamente gli attacchi esterni (e anche per evitarli).
La medicina tradizionale è certamente di grande aiuto, nessuno lo nega, ma i “miracoli” accadono anche senza di essa.
Non posso che abbracciarVi Tutti con Amore.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy