Rispondi a: Il Capodanno Orientale

garrulo1
Partecipante
Post totali: 350

Verissimo quanto afferma m_rosa, credo da sempre che la Verità sia identica sotto tutti i cieli, Uno è il Centro, Una è la Verità, Una è la Vita. Tradizioni Orientali, Occidentali a noi più vicine, Sciamanesimo latino-americano o siberiano, rispondono ritengo al bisogno innato nell’essere umano di entrare in contatto con la divinità fuori e dentro sé stesso. Però, come ebbe a scrivere a suo tempo il Maestro Kremmerz, rivolgendosi agli appartenenti all’Unica Schola Ortodossa ma anche ai semplici lettori delle sue magistrali opere, tutte le vie menano a Roma (caput mundi), però, per giungere a questa benedetta capitale, si può procedere a piedi, con una vecchia 500, o magari con una ferrari, quest’ultima a condizione di essere in grado di gestirla, cosicchè il cammino sarà decisamente più veloce. Se ricordo bene, proprio nella Porta Ermetica, il Maestro precisava che nel mare dell’Ignoto vi è chi viaggia in zattera e chi in transatlantico a vele spiegate, ed anche in questo caso ovviamente, la meta si raggiunge prima.
Con l’augurio a tutti di una buona domenica

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy