Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home/Il Forum della Schola/ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM/Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM
kridom
Partecipante
Post totali: 130

E’ arrivato il momento per condividere una ricetta per cucinare la zucca, sebbene la stagione della zucca sia ormai volgendo a termine (ovviamente grazie alle importazioni e alle serre ormai tutta la frutta e la verdura è disponibile per 12 mesi all’anno!).

Vi avverto che io la cucino in modo esotico, con il masala per verdure che si chiama Sabji Masala e si trova sia nei negozietti di prodotti etnici sia online. Il masala è un trito di spezie (come cannella, chiodi di garofano, pepe nero, cumino, cardamomo, semi di coriandolo, peperoncino, curcuma, ecc..) in proporzioni diverse che si mette generalmente ad inizio cottura di molti piatti indiani.
Allora, taglio la zucca a cubetti, poi in una pentola di ghisa (i materiali che sono cattivi conduttori di calore, come anche la terracotta, sono ottimi per cuocere il cibo in maniera saporita) verso olio extravergine di oliva, lo scalogno affettato e un pò di sabji masala (un mezzo cucchiaino da tè può bastare, comunque al massimo un cucchiaino intero ma non di più) e lascio soffriggere qualche minuto a fuoco bassissimo, girando ogni tanto con una cucchiarella di legno. Quando lo scalogno si è colorato e tutti gli odori delle spezie si sono sprigionati, allora versate i cubetti di zucca nella pentola e aggiungete acqua sufficiente a coprire la zucca, chiudete col coperchio e lasciate cuocere a fuoco basso rimestando di tanto in tanto. a metà cottura potete togliere il coperchio così l’acqua evapora più velocemente. Quasi a fine cottura, aggiustate di sale, completate la cottura e buon appetito.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy