Rispondi a: Biblioteca on-line

Home/Il Forum della Schola/Biblioteca on-line/Rispondi a: Biblioteca on-line
garrulo1
Partecipante
Post totali: 349

Caro Alef, il riferimento che fai al ruolo di Giuseppe si trova nell’Avviamento alla Scienza dei Magi, in calce alla pagina 152, così sta scritto: “Ripeto quello che ho accennato precedentemente.. Il Cristo nasce da una Vergine e da Giuseppe, cioè l’accumulatore, perché Giuseppe in ebraico significa accumulatore. Riducete questo simbolo a quanto io sto dicendo, e capirete il perché del bisogno di un sensibile quando il maestro manca”. Tanto nella forma iconografica quanto nella sostanza, la “Maria” pare il punto di arrivo del compimento di tutto un cammino. La Vergine è da intendersi come stato di Purità assoluta, quindi tappa finale di un percorso progressivo (lunghissimo credo) per arrivare a concepire il Nume, rappresentato plasticamente dall’Enfant Prodige. Ritorno brevemente su quanto compare nel Volume 1° della Scienza dei Magi, pagina 314: “Questo simbolismo della Pura Concezione è anteriore di centinaia di secoli al cristianesimo. L’Iside Velata egizia e le divinità muliebri o lunari delle monarchie assiro-babilonesi ne fanno testimonianza”. Più sotto a piè di pagina: ”(1) Mi son diffuso sul simbolismo della Maria e della Concezione cristiana per far bene intendere a coloro che si chiamano spiriti forti che nella teosofia altissima la Maria e Concezione non sono che stati di luce mentale, lo stesso della Rosa mistica dei Rosacroce”. E qui riemerge forte l’idea dei molti petali ancora impuri in quanto più a contatto con le influenze dell’ambiente esterno, intorno al bocciolo, la parte più pura di tutto questo splendido e simbolico fiore.
Ancora una buona domenica

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy