Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home/Il Forum della Schola/LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE/Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home Page Forum Il Forum della Schola LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

guglielmo tell
Partecipante
Post totali: 149

Molto interessante questa storia. Aveva letto che in età napoleonica chi voleva lavorare per lo stato francese doveva sottoporsi alla vaccinazione, però se ne parlava più in termini di test di resistenza del candidato che come prevenzione vera e propria. Invece al museo delle Arti Sanitarie di Napoli, presso gli incurabili, ho letto che i Borboni napoletani introdussero una sorta di prima vaccinazione di Massa. Inoltre sempre agli incurabili, si intui’ in qualche modo una sorta di principio di immunità acquisita, convertendo alcune prostitute in infermiere per malati sifilitici ritenendo che per la loro professione potevano essere entrate in contatto con la malattia e sviluppato una sorta di resistenza. Caro saluti a tutti

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy