Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home/Il Forum della Schola/LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE/Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE
mandragola11
Partecipante
Post totali: 440

mi collego a te kridom, condivido le tue riflessioni, penso che sia anche anche una questione di sensibilità e di umiltà il percepire i fatti senza tutte le volte mettersi in caccia alla ricerca del colpevole. Ma hai detto bene: il problema sta nella scala delle urgenze, di quelli che sono i problemi più urgenti del mondo per i quali qualcuno ritiene di mettere in discussione la propria sicurezza e quella degli altri,senza ritegno, perfino ora che il Coronavirus incombe su tutti noi (come l’avvoltoio sulla spagliera, e se la ride indipendentemente da chi o cosa l’abbia creato!).

Caro alef, la tua riflessione è interessante, ma restando terra terra francamente se penso a un qualunque essere vivente, gatto, albero o stella mi pare di essere sicura che si comportino secondo un input naturale a loro corrispondente; ma noi umani, ci comportiamo secondo quel quid intelligente per il quale la Materia Una ci ha creati? avrei dei forti dubbi..e forse è anche per questo che ci risulta difficile riconoscere ciò che è naturale da ciò che non lo è…
poi c’è anche la questione del libero arbitrio.. scegliere verso il male o verso il Bene…ma l’uomo comune, fuori da un percorso iniziatico dove è orientato?

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy