Rispondi a: UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS

Home/Il Forum della Schola/UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS/Rispondi a: UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS

Home Page Forum Il Forum della Schola UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS Rispondi a: UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS

Talpa
Partecipante
Post totali: 5

Buona sera a tutti. Approfitto di questo spazio in quanto voglio esprimerVi la mia gratitudine. Avevo chiesto alcuni mesi fa il Vostro aiuto in merito ad un grave problema di algie oculari collegate ad una situazione di Ipovisione,anch’essa peggiorata negli ultimi mesi.questa cheratopatia mi obbligava a rimanere spesso tamponata per lunghi periodi.inoltre ,proprio in quel periodo,ho dovuto affrontare i pregiudizi delle persone che mi erano vicine e che,anziché vedere me,guardavano solo lo stereotipo della disabilità. Questa situazione aveva provocato in me una chiusura, la difficolta di socializzare e comunicare che mi faceva soffrire perché sapevo di apparire scostante.quando ho ricevuto il Vostro aiuto,ho sperimentato come una forte scarica elettrica che mi saliva dalla spina dorsale fino alla testa ed i dolori si sono prima attenuati e successivamente scomparsi.Questo è stato il primo beneficio tangibile….ma questa Energia ha continuato a fermentare dentro di me ,in modo più sottile, presentandomi anche in modo pressante il bisogno di riprendere a dipingere. In un primo momento ostacolavo questa necessità ma infine ho dovuto seguirla .Non potendo utilizzare i materiali precostituiti,ho incominciato a farmeli dall’inizio (per esempio ho dovuto creare degli stucchi più morbidi da incidere,ovviando l’uso della matita etc). Spesso ero sconfortata ma ho continuato fino a ritornare a modellare l’argilla. Progressivamente questo lavoro di individuazione e trasformazione della materia è servito anche a me!quando ho iniziato la perdita della vista mi faceva sentire come a pezzi, dal punto di vista sensoriale, mentre ora mi sento più equilibrata. Più sicura e soprattutto non mi vergogno più.non mi nascondo più dietro un paio di occhiali neri e i miei pensieri sono più semplici e positivi. Mi sento concreta come la materia che ho lavorato. Desidero esprimere la mia più profonda gratitudine per questo grande Dono. Non lo sprecherò .Continuo a studiare gli scritti del Maestro Kremmerz ed a consultare il mio percorso di studi che ho svolto presso la Vostra Scuola. È una luce che mi orienta. Spero che questa mia esperienza sia di incoraggiamento verso coloro che combattono per motivi di salute. Un abbraccio a tutta la Fratellanza. Talpa

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy