Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home/Il Forum della Schola/ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM/Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home Page Forum Il Forum della Schola ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

ippogrifo11
Moderatore
Post totali: 146

Cara m_rosa, accade spesso – e questo forum lo testimonia – che le riflessioni inneschino altre riflessioni. Tu dici che sempre all’Ego si ritorna, e forse è vero. Rifletto allora sul fatto che l’Ego, come tu lo chiami, è la sintesi del nostro essere individuato, con tutte le sue potenzialità, con tutte le sue qualità, con tutte le sue contraddizioni e con tutti i suoi nodi; se esso è o diventa anche il punto di ritorno delle nostre azioni, allora si finisce in una sorta di cortocircuito metabolico, col risultato di alimentarne la tendenza ipertrofica e di rendere inefficaci anche i nostri sforzi per liberarci dalle tante zavorre che ci portiamo addosso. Sono convinto, invece, che se il nostro Ego, tutto il nostro Ego, così com’è, lo poniamo con sincerità al servizio dell’I-Dea, allora il punto di ritorno diventa un punto in perenne movimento e si entra in un meccanismo metabolico ben più ampio di quello individuale, un meccanismo che per sua natura trattiene, valorizza e potenzia quanto è funzionale all’Opera e allo stesso tempo procede progressivamente all’eliminazione di quanto è di ostacolo.
Ancora un caro saluto e buon proseguimento di domenica!

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy