Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home/Il Forum della Schola/LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE/Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home Page Forum Il Forum della Schola LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

kridom
Partecipante
Post totali: 108

Ho trovato molto interessante la segnalazione dell’articolo di Enrico Bucci, che riconduce la trasmissione del virus alla normalità del ciclo della vita. In relazione alla caccia al colpevole della diffusione del Covid19, e quindi anche l’intervista e l’instant book del dott. Tritto, a me viene in mente il Manzoni, quando nei Promessi Sposi descrive la caccia agli untori (la ricerca del capro espiatorio è sempre stata una pratica abbastanza diffusa nella razza umana) oppure mi vengono in mente le accuse rivolte agli ebrei di diffondere la Peste Nera, che attaccò l’Europa a partire dal 1347. Le pandemie ci sono sempre state e ne abbiamo numerosi resoconti durante i precedenti 2300 anni (a partire dalla Peste di Atene del iV sec. a.c.) e, come dice Bucci, sono un fenomeno naturale. Ma se anche, in questo caso, volessimo ammettere una origine non naturale, rimane il fatto che l’importante – come dice Tanaquilla – è essere prudenti e rinforzare le nostre difese con tutti gli strumenti che la Schola ci fornisce. Il resto rimane fuori dal nostro controllo.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy