Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home/Il Forum della Schola/LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE/Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home Page Forum Il Forum della Schola LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

g_b
Partecipante
Post totali: 45

Pro salute popoli, anche quando a volte è necessario suggerire a se stessi di guardare con attenzione a quanto il periodo o ciclo di vita in cui si è immersi, con gradevoli confort e stati di benessere, sia in realtà un preludio all’uniformarsi col mondo globalizzato e le sue insensatezze, e richiamarsi ad una smossa, a non crogiuolarsi. Questo vale ancor di piú nel rapporto coi bambini e soprattutto con le neo mamme. Non deve illudere l’apparenza, che giustamente i genitori spesso curano con attenzione,di presentarsi al mondo sempre disposti a seguire spese e aggiornamenti tecnologici,dietro c’è spesso un sacrificio enorme per accumulare le economie necessarie a tutto. E si, confermo che le madri sono costrette a lasciare del prezioso tempo per l’educazione dei figli, ritengo necessario l’avanzare di nuovi modelli per l’evoluzione della relazione donna/madre-diritto al lavoro, donna/madre- figli piccoli. E qui enorme è il danno del modello culturale proposto dalle religioni. La Miriam nell’opera dei suoi Maestri mi ha subito colpito sin dalle prime letture in passato, per la concretezza e le istruzioni per trasformare un’I-dea in azione concreta. Tanto possiamo fare in questa direzione, senza guardare al tempo che ci vorrà. Un buon pomeriggio a tutte e tutti.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy