Rispondi a: La Scienza Ermetica nelle Arti

Home/Il Forum della Schola/La Scienza Ermetica nelle Arti/Rispondi a: La Scienza Ermetica nelle Arti

Home Page Forum Il Forum della Schola La Scienza Ermetica nelle Arti Rispondi a: La Scienza Ermetica nelle Arti

Vitriol
Partecipante
Post totali: 16

Buonasera a tutti i naviganti!
Il post di Seppiolina74, che ringrazio per il suggestivo collegamento tra i suoni della lingua Egizia e il Tetragrammaton, mi ha dato modo di riflettere su come vengono visti i geroglifici dagli studiosi moderni.
Premetto che ho visitato più volte il museo Egizio di Torino, l’ultima volta quasi un anno fa, ed è un esperienza meravigliosa che consiglio vivamente a tutti.
Il Museo è uno dei migliori al mondo per quanto riguarda la civiltà Egizia, raccoglie migliaia di reperti in un percorso davvero affascinante e istruttivo.
Per quanto riguarda i geroglifici e la lingua egizia, ho notato che gli archeologi e gli storici, si sono concentrati solo sulla grammatica, la pronuncia e il significato dei vari geroglifici come fonemi per comporre frasi.
Indubbiante su questo argomento negli ultimi 100 anni sono stati fatti passi da gigante e ad oggi è possibile tradurre qualsiasi testo si possa ritrovare su papiri, oggetti e monumenti.
Al contrario, mi è sembrato molto poco considerato, il significato simbolico dei geroglifici in quanti ideogrammi.
Tanti studiosi del passato quali Orapollo (sacerdote Egizio del V secolo), Athanasius Kircher, Francesco Colonna e molti altri, hanno cercato di tramandare anche la lettura simbolica/ermetica ma i loro scritti sono stati giudicati come assolutamente inaccurati.
Questo, in mia opinione rende meno “reali” i moderni tentativi di comprendere la grande civiltà Egizia; e vedere “bollata” come souvenir egizianeggiante la bellissima Mensa Isiaca (esposta come primo reperto visibile nel percorso del museo di Torino) mi sembra un enorme perdita.
Interessanti tentativi per riuscire a comprendere il significato della Mensa sono stati fatti, per esempio, sia dal Kircher che dal Levi, ma quanto questi tentativi siano esatti, non so dire.
Quello di cui sono certo è che quando la si guarda con attenzione, è come se parlasse al cuore….
Voi cosa ne pensate?
Un abbraccio a tutti voi!

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy