Rispondi a: La foto del secolo: il buco nero

Home/Il Forum della Schola/La foto del secolo: il buco nero/Rispondi a: La foto del secolo: il buco nero

Home Page Forum Il Forum della Schola La foto del secolo: il buco nero Rispondi a: La foto del secolo: il buco nero

garrulo1
Partecipante
Post totali: 325

Ancora una cosa sulle potenzialità magnetiche delle Volpi. Altra specie all’interno della famiglia è quella delle volpi del deserto (vulpes zerda – la volpe dell’asciutto) per via dell’habitat in cui vive, estremamente arido, abita in tutti i deserti del Nord Africa. E’ il più piccolo canide del pianeta, arriva a pesare al massimo poco più del chilo, alto una trentina di centimetri, idem la lunghezza del corpo, ma presenta una coda lunga quasi quanto il corpo stesso e orecchie enormi (fino a 15 centimetri). Questo equipaggiamento gli conferisce un aspetto un po’ buffo, ma è un abilissimo cacciatore. Esce al calar della notte, comprende nel suo menù alcune specie di roditori, molti insetti in particolare le locuste, ma anche lucertole, uccelli, uova e rettili di piccole dimensioni. Ma l’aspetto più particolare sta nel fatto che, come le cugine rossa e artica, è in grado di compiere enormi balzi, fino ad un metro quindi davvero agile rispetto alle ridotte dimensioni, per piombare su di una preda quando nascosta sotto la sabbia e individuata “magneticamente”, mediante le vibrazioni percepite dalle enormi orecchie, oltretutto ad una distanza da cui la preda non può invece percepire l’aggressore, visto che la vittima si trova sotto la sabbia. Altra peculiarità di questa famiglia di “magnetizzatori”.
Un caro saluto a tutti con l’augurio di una buona domenica.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy