Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home/Il Forum della Schola/ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM/Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home Page Forum Il Forum della Schola ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

wiwa70
Partecipante
Post totali: 226

Sempre molto ricco questo spazio di ascolto in stimoli e suggestioni di parole poetiche che diventano preghiera (Inno alla Dea) fino alle immagini così emozionanti del video dell’artista sulla spiaggia…mi ha colpito il processo creativo dell’artista(così come in arteterapia) che non determina il risultato finale già dall’inizio, secondo una sorta di schematismo mentale precostituito ,ma mettendosi in ascolto di sé, in contatto empatico con la Natura circostante , arriverà ad un risultato finale mai scontato , che lui stesso non è subito in grado di delineare,aperto a molteplici possibilità nella definizione di una forma mai finita davvero, quasi a sorprendere se stesso, senza la pretesa di essere il detentore dell’opera ma solo un canale di comunicazione tra cielo e terra, diventando lui stesso materiale da trasformare attraverso l’opera,adoperando il materiale che la Natura gli fornisce in dono, grazie ad un dialogo silenzioso con Essa. Tutto questo mi ha richiamato l immagine dell’embriogenesi e della formazione del feto nell’utero materno…alla fine della gestazione il bambino sarà completo, ci si augura , tuttavia mai finito nelle curve plastiche di linee fluide dei suoi organi ancora disposte ad essere plasmate nel percorso vitae e sempre in divenire per formare qualcosa di mai uguale o già visto! Davvero una bella emozione … Grazie! Un caro saluto a tutti

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy