Rispondi a: Ad perpetuam memoriam – Maestro J.M. Kremmerz

Home/Il Forum della Schola/Ad perpetuam memoriam – Maestro J.M. Kremmerz/Rispondi a: Ad perpetuam memoriam – Maestro J.M. Kremmerz

Home Page Forum Il Forum della Schola Ad perpetuam memoriam – Maestro J.M. Kremmerz Rispondi a: Ad perpetuam memoriam – Maestro J.M. Kremmerz

garrulo1
Partecipante
Post totali: 329

Voglio unirmi anch’io a questo link “ad perpetuam memoriam” dedicato al Maestro J.M. Kremmerz a quasi un secolo dalla morte avvenuta a Beausoleil, centro urbano nell’Alpe Francese, non molto distante dal confine italiano, a ridosso della Costa Azzurra. Molti anni fa visitai questo bellissimo paese, sapevo che il Maestro aveva vissuto nella via centrale “Rue de la Republic n° 1”, così mi ricordavo. Mi faceva da guida una foto del Maestro affacciato dal balcone dell’alloggio in compagnia della figlia, foto che mi aveva mostrato un caro amico. Dopo aver girovagato per la cittadina senza aver trovato né la via né un palazzo almeno simile a quello che ricordavo dalla foto, ad un certo punto dissi tra me e me: “niente, probabilmente il palazzo non esiste più e forse anche la strada ha cambiato nome”. Detto fatto, alzai lo sguardo per orientarmi e tornare verso l’auto senza neanche ricordare bene dove l’avessi lasciata, e vedo di fronte a me la scritta in rilievo sul muro di un palazzo “Rue de la Republic”, guardo il numero: “1”. Neanche un “36” secco, al Casinò di Monaco lì sotto a quattro passi mi avrebbe fatto più felice, scattai parecchie foto vecchia maniera, e poi via a cercare la macchina, che non mi ricordavo assolutamente più dove l’avessi messa talmente avevo girato, ovviamente poi l’ho ritrovata. In quegli anni ero solito trascorrere le vacanze sulla Costa Francese, l’anno seguente tappa obbligatoria a Beausoleil, volevo rivedere il palazzo, ma già da distante vidi lavori in corso con transenne, mi parve che alcuni condomini fossero stati abbattuti, compresi che era in costruzione un grande centro commerciale per cui tornai indietro, faceva fede quanto “accertato” l’anno precedente. Il mio approccio con la Parola del Maestro fu “La Porta Ermetica”, regalatomi da un caro amico. Nel Capitolo Primo parte terminale, il Maestro si rivolge ai tre commensali, compreso il proprietario di questa “Villa della Speranza”, collina sopra San Remo, in questo modo: ”Tutti e tre avete sbagliato strada, perché tutti e tre partite da un concetto che fuorvia, cioè che l’uomo sia diverso oggi da quello che fu ieri ed anzi peggiore, e che l’oriente e l’occidente non si rassomigliano come gocce d’acqua……. Mutate via e troverete la verità. Io sono lo spirito del tempo e parlo della ricerca della verità nella scienza umana con la liberalità che il criterio moderno consiglia…… Questa Scuola Integrale Italica la fondo stasera nella tua villa della Speranza, tra un bicchiere di grignolino ed un risotto ligure….”!! In altri scritti, non ricordo dove ma ricordo, il Maestro ammonisce più volte tutti i sinceri ricercatori nelle Scienze Ermetiche a non perdersi in conflitti e vaniloqui che non servono a nulla, ma chiede unità di intenti nell’Unica Schola che racchiude il Vero Ideale, SPHCI Fr+ Tm+ di Miriam. Un grazie immenso al Maestro Kremmerz, al D+G+ Maestro M.A. Iah-Hel, a tutti i Maestri che ci hanno preceduto ed a quelli attuali.
Con l’augurio a tutti di una buona domenica.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy