Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home/Il Forum della Schola/LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE/Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home Page Forum Il Forum della Schola LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

garrulo1
Partecipante
Post totali: 325

Proseguo con il post di ieri a proposito di Fede sanatrice e Medicina Ermetica. Siamo all’incirca alla metà del Quinto Dialogo, in questo colloquio mentale tra il Maestro Kremmerz, accompagnato dal curato di una Parrocchia di provincia al cospetto della Statua in legno di Sant’Espedito, alla domanda del Maestro formulata a quanto comprendo con il pensiero “O fratello sant’Espedito, sei tu il taumaturgo che tanti adorano?” arrivò, sempre a quanto comprendo, via etere, la replica del Santo “ Io non mi offendo, noi santi facciamo il meglio che possiamo, sono i malati che devono fare il resto”. Ancora il Maestro precisa in questo Dialogo: “ La fede, nel valore suo più intenso, dà fenomeni ed è forza nel senso che determina in noi le trasformazioni, i mutamenti, le variazioni”. La medicina ermetica “è un campo di esplorazione delle forze integrate dell’uomo che ama con una visione intensiva, come Psiche il suo sposo nelle tenebre di un castello…..”. Qui il Maestro allude alla favola allegorica presa a prestito dal Mito e raccontata da Apuleio nell’Opera “Le Metamorfosi”, forse da intendere per metamorfosi la trasformazione progressiva di se stessi man mano che ci si addentra “nel campo di esplorazione delle forze integrate dell’uomo”.
Con l’augurio a tutti di una buona serata

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy