Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home/Il Forum della Schola/ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM/Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home Page Forum Il Forum della Schola ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Cingallegra
Partecipante
Post totali: 17

Mi aggancio al post di Bell, alla opportunità di fare bilanci, fissare priorità e tempi. Ammetto che, abituata come sono, ad andare sempre di corsa su’ e giù (perché nel “giovane” mondo del lavoro chi si ferma e’ perduto, e se molli anche una sola ora di servizio c’è la fila di gente a prendersela, che’ mai sia una marziale rinuncia al suo osso), a incastrare lavori e kilometri e fare tanto sport, questo stop mi ha inizialmente spiazzato. Disorientata. Ho dovuto domare un corpo abituato a muoversi di continuo e rialliniarlo alla mente paziente che si era già predisposta alla quarantena. Un periodo, come dice Bell, utilissimo per fare ordine nel puzzle.
Non so che mondo mi aspetterà là fuori: se qualcuno avrà recepito, come ha scritto qualcuno, il vocabolario della Dea, se i rapporti umani e lavorativi saranno più in linea con la natura, i suoi tempi e i suoi spazi.
Il percorso miriamico mi ha dato tante cose, davvero tante; forse tra tutte, il dono più duttile: una serena capacità di adattamento.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy