Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home/Il Forum della Schola/LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE/Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home Page Forum Il Forum della Schola LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

mandragola11
Partecipante
Post totali: 315

Per anima critica: se fossimo nella condizione di esseri integrati nella natura, cosa che evidentemente non è come giustamente dici, forse l’uccellino della leggenda avrebbe detto tranquillamente “desidera quello che puoi avere”, perché lo avremmo saputo. Invece ha detto “non desiderare quello che non puoi avere”. Ma, due negazioni per dire cosa? Che probabilmente prima di sapere ciò che siamo è necessario sapere ciò che non siamo? Evidentemente è basilare riconoscere ciò che per noi è NON, cioè quello che non ci serve, che non ci fa bene, che non fa parte di noi ecc.. Tuttavia ce n’è di strada da fare per togliersi di dosso le sovrastrutture di vario tipo che non ci appartengono, ma che educazione e società ci hanno messo indosso e che purtroppo ci mettono anche in crisi, facendoci dubitare.
Sono convinta che converrai con me, anima critica, che questa coscienza di sé in rapporto all’ordine naturale sia una conquista (per alcuni più faticosa che per altri), possibile nel cammino ermetico che abbiamo scelto di fare.
Una sana e intelligente conquista!
Buona serata.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy