Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home/Il Forum della Schola/LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE/Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home Page Forum Il Forum della Schola LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

wiwa70
Partecipante
Post totali: 226

Mi unisco al NO COMMENT delle Sorelle! Quando si tratta di brexizzare l economia, separandosi dal resto del mondo, è un conto ma brexizzare sulla salute delle persone come se non facessimo tutti parte della stessa Umanità, mi sembra eccessivo e credo che quando si arrivi a scegliere chi salvare o meno, si sia già arrivati ad un punto di non ritorno a livello di coscienza civile e toccato un fondo da cui si può solo risalire! A proposito di tradizione mediterranea invece ho letto un articolo che mi ha incuriosito intitolato : “Coronavirus: leggere Seneca per combatterlo” in uno dei suoi Dialoghi, nel De Vita Beata, il filosofo stoico afferma che”uno dei modi per arrivare alla felicità è il richiamo al senso di comunità che può svilupparsi, evitando i cattivi esempi altrui… e conclude sembrando quasi profetico, che” guariremo appena ci staccheremo dalla folla” forse non alludendo solo ad un contagio fisico ma anche evidentemente animico!

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy