Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home/Il Forum della Schola/ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM/Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home Page Forum Il Forum della Schola ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Mercurius3
Partecipante
Post totali: 123

Carissima MaryPru , avevo letto anch’io quell’interessante intervento sul cosmo che riequilibria le leggi quando vengono stravolte. C è comunque un errore: la riflessione non è di Raffaele Morelli, bensi’ di Francesca Morelli, psicoterapeuta a Tor Vergata di Roma, conduttrice di corsi di accompagnamento alla nascita e al parto. Certo, nella sostanza a noi non importa molto chi ha modulato il pensiero sulla ribellione della Natura alle manipolazioni umane, ma per onestà di comunicazione la persona è diversa e, soprattutto non mi dispiace che sia una donna a parlare di anomalie in una società che di disastri ha varie mani, ma spesso ricorre quella maschile. Bella è anche una frase di Fedor Dostoevskij, che la psicoterapeuta propone : “Un giorno tu ti sveglierai e vedrai una bella giornata. Ci sarà il sole, e tutto sarà nuovo, cambiato, limpido. Quello che prima ti sembrava impossibile diventerà semplice, normale. Non ci credi? Io sono sicuro. E presto. Anche domani…”
Un giorno un Maestro che noi conosciamo, disse che il cambiamento è scomodo perché obbliga ad uscire dalle abitudini, ma è proprio quella “scomodità” che consente il cambiamento, l’evoluzione, figlia del moto. E, guarda caso, anche questa volta si trattava di una Stupenda Donna.
Accolgo l’invito di Ippogrifo ad utilizzare questo caro Sito, nostra Casa in Unum , per cambiare l’abitudine delle grandi corse quotidiane a vantaggio di un’andatura piu’ lenta, piu’ a nostra misura e, speriamo, piu’ salutare, in tutti i sensi
Un abbraccio virtuale ma non meno caro

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy