Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

Home/Il Forum della Schola/NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA/Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

Home Page Forum Il Forum della Schola NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

BELL
Partecipante
Post totali: 71

Buonasera a tutti, vorrei condividere con tutti voi un’interessante notizia scientifica che ho letto di recente.
Un’infezione batterica non è solo un’esperienza spiacevole, ma può anche essere un grave problema di salute. Alcuni microrganismi sviluppano resistenza ai trattamenti normalmente efficaci con gli antibiotici. Pertanto, continuamente si cerca di sviluppare nuovi tipi di antibiotici in grado di combattere i batteri e allo stesso tempo di rendere più efficaci gli attuali trattamenti.In questa estenuante rincorsa da un lato verso nuovi tipi di antibiotici e dall’altro verso lo sviluppo di batteri sempre più aggressivi, si inserisce una nuova presa di coscienza che fa vedere il problema sotto un ottica terapeutica completamente diversa.
I ricercatori dell’Università di Copenaghen in collaborazione con quelli della California Irvine hanno riportato i risultati di un nuovo studio, pubblicato sul Journal of Bacteriology, in cui hanno scoperto che i batteri inviano ai loro simili, quando vengono attaccati dagli antibiotici o dai virus chiamati batteriofagi che li uccidono, dei segnali di avvertimento. Nello studio, i ricercatori hanno studiato la crescita e la distribuzione dei batteri nei vetrini. Inoltre, hanno creato ambienti che assomigliano alla superficie delle mucose in cui può verificarsi un’infezione, come nel caso dei polmoni di una persona con fibrosi cistica.
“E’ affascinante – spiega Nina Molin Hyland-Kroghsbo, una delle autrici della ricerca- vedere come i microrganismi comunicano e cambiano il comportamento per far sopravvivere l’intera popolazione batterica. Si può quasi dire che agiscono come un unico organismo unico”
E’interessante notare che l’unicità si evidenzia scientificamente anche nelle forme viventi viventi monocellulari più semplici.
Un abbraccio a tutti/e

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy