Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home/Il Forum della Schola/ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM/Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home Page Forum Il Forum della Schola ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Daniel56
Partecipante
Post totali: 23

Salve Alef2006, la visione e le considerazioni relativistiche che fai sul tempo sono interessanti e fanno riflettere su come il mistero del tempo e della vita siano indissolubilmente legati. Peraltro le percezione nel mentale è appunto diversa da quella nel sensibile e questa è una esperienza che che credo abbiamo fatto tutti almeno nel piano onirico. Perciò se è pur vero che la contingenza (almeno nel mondo “occidentale”) ci spinge a maggior velocità, possiamo, e forse dobbiamo, saper rallentare e sintonizzarci seguendo il ritmo della natura e del cosmo che ineffabile scandisce il ciclo della vita, sottraendoci al vortice di illusioni che ci circonda. Anche così si percepisce il respiro profondo dell’Universo che indipendentemente dall’osservatore alimenta la vita. Che poi spazio e tempo si fondano in una unica entità è un concetto difficile da astrarre appunto perché viviamo materialmente a “bassa velocità” ma mentalmente i vincoli si possono allentare. In fondo, vivere con lentezza non è male…

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy