Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home/Il Forum della Schola/ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM/Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home Page Forum Il Forum della Schola ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

kridom
Partecipante
Post totali: 100

Questo post dell’Amministratore mi ha fatto ricordare un paio di occasioni ilari che mi sono capitate prima di entrare a far parte della Fratellanza di Miriam. Quando ero ancora alla ricerca, mi imbattei in un sito internet di uno che sproloquiava di CILLENIE virtù e PALLADIE non so che altro, stando sempre attento a scrivere quasi tutto in maiuscolo!. Facevo fatica a capire che cosa volesse comunicare, ma forse cercava di dimostrare soltanto che era un maestro con i controfiocchi. Come minimo si prendeva troppo sul serio, anche quando fingeva di umiliarsi definendosi il vecchio maestro e parlando di sè in terza persona.
Un’altra cosa strana mi era capitata su un altro sito dove si partiva dalla premessa che il Kremmerz era un Maestro e poi si concludeva che c’era qualcosa che non andava e che quindi le cose che insegnava il Kremmerz erano sbagliate. Insomma…delle due l’una, o è un vero Maestro e allora insegna cose giuste o non lo è. In più di 100 anni di vita della SPHCI nella sua attuale forma quello che ho riscontrato è sempre la chiarezza, la correttezza e la coerenza.
Una volta parlai con un “kremmerziano” che mi disse che non si poteva escludere che qualcuno, nell’organizzazione di cui faceva parte, avesse contatti in astrale con l’Ordine Egizio. Vabbèh…se mia nonna avesse le ruote sarebbe una carriola 🙂

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy