Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home/Il Forum della Schola/ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM/Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home Page Forum Il Forum della Schola ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

catulla2008
Partecipante
Post totali: 178

Chiunque faccia parte della nostra Fratellanza conosce queste parole e ne ha sperimentata, seppure virtualmente, la balsàmica magia capace di scendere fino nelle profondità dell’anima. I video nel web che mostrano personaggi sotto a un albero o mentre agitano le mani davanti alla telecamera sono buffi da questa prospettiva ma potrebbero diventare fuorvianti per chi li guarda senza avere strumenti o riferimenti. Sono tutti maschi, mi viene da notare, forse perché il tipo dello scettico come del predicatore in voga sono al maschile da lungo tempo. E mentre ripenso ai Fratelli della nostra compagine mi rendo conto che, di fatto, i medici, gli ingegneri, gli artigiani sono molto diversi da queste figure da rete alla grande-fratello. Leggerezza ci vuole comunque è dunque prendiamo con leggerezza la loro chiacchiera da venditori pensando che ha una logica, dopotutto, in questa nostra società spesso assurda. Dopo aver udito al TG di gente che possiede case a propria insaputa, che incontra esponenti del malaffare a propria insaputa, che ha eredità, barche, redditi a propria insaputa, essere iniziati a propria insaputa in effetti mancava. Spero solo che il cuore puro dei ricercatori veri non si lasci scoraggiare da tanta sceneggiatura grottesca e perseveri nella tensione a una Schola Tradizionale. L’esperienza insegna che la Miriam attende tutti coloro che con disinteresse e propensione al Bene vogliono lavorare per essere migliori: a propria ” saputa”, s’intende!

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy