Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

Home/Il Forum della Schola/NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA/Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

Home Page Forum Il Forum della Schola NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

garrulo1
Partecipante
Post totali: 325

I riferimenti sulle potenzialità rigenerative relative al Nerve Growth Factor (NGF), molecola a capo di una famiglia di neurotrofine come evidenziato da BELL nel post del 19 08 u.s., presente nel veleno dei serpenti (non conosco se di tutti o solo di alcune specie di rettili velenosi), in primis ci rimanda ai tempi di Esculapio nei cui Templi al Dio dedicati, il Sacerdote compiva l’atto Terapeutico facendo letteralmente da tramite per la manifestazione del Dio, che nel buio della notte, a mezzo di serpenti velenosi, ridava salute e rigenerazione a coloro cui il rettile leccava l’occhio, ma, per quanto ricordo di aver letto, non a tutti quelli che chiedevano il soccorso, sicuramente a chi, secondo legge di Giustizia, era considerato meritevole quindi destinatario in quel preciso momento di tale forma di“toccasano”. Mi preme di porre in evidenza un’altra modalità di utilizzo del veleno di serpente: se verò è che in ogni veleno è contenuto il relativo antidoto (il valore delle cose si afferma nella realtà per l’esatto contrario), ed i sieri antiveleno, ricavati mediante il trattamento in diluizione del veleno specifico del serpente in questione, ne sono la testimonianza all’atto pratico, la riflessione sta nell’utilizzo in altri campi medici di tale risorsa, ad esempio, partendo dal presupposto che molti veleni di serpente provocano disastri all’organismo della vittima per vasocostrizione progressiva, dalle stesse sostanze venefiche si sono poi ricavati farmaci vasodilatatori, utili per molte forme patologiche di ipertensione arteriosa. Probabilmente, “nihil sub sole novum”, in determinati casi, il principio attivo che Madre Natura ha stabilito è sempre lo stesso, sono cambiati tempi e modi nella preparazione e somministrazione del farmaco.
Un caro saluto ed una buona domenica a tutti.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy