Rispondi a: La Scienza Ermetica nelle Arti

Home/Il Forum della Schola/La Scienza Ermetica nelle Arti/Rispondi a: La Scienza Ermetica nelle Arti

Home Page Forum Il Forum della Schola La Scienza Ermetica nelle Arti Rispondi a: La Scienza Ermetica nelle Arti

ondina
Partecipante
Post totali: 49

Vorrei ringraziare Tanaquilla per quanto ha scritto sul Caravaggio per aver dato una chiave di lettura diversa,vicina all’ermetismo… anche se Caravaggio è uno dei miei artisti preferiti, purtroppo non sono al corrente del suo legame con il pensiero di Giordano Bruno. Però mi ha molto incuriosito e stimolato e cercherò notizie sull’argomento!!!
Ieri sono andata a vedere la mostra su Durer a Palazzo Reale a Milano, davvero emozionante …consiglio di andarla a vedere.
Opere bellissime dai dipinti alle incisioni, tra cui la famosissima Melancolia, di cui se non ricordo male, tempo fa fu postato un commento della Direzione
Mi ha colpito una frase del Durer in cui esprime il suo rapporto con l’arte rispetto alla Natura:
“Crescendo, mi sono reso conto che era molto meglio insistere sulle forme genuine della natura, perché la semplicità è il più grande ornamento dell’arte “
Mi ha fatto riflettere su come sia importante osservare la natura nella sua semplicità …
Un’ultima cosa ha catturato la mia attenzione perché ha richiamato alla mente il lavoro del timbro della Sebezia sul tema della Ninfa, e più precisamente sul concetto che a queste figure femminili è attribuito il compito di traghettare le tradizioni , cito una frase della didascalia dell’ Incisione raffigurante il mostro Marino con una giovane donna trasportata sulle acque marine da creatura metà uomo metà pesce. “Durer ricorre alla classicità e in particolare alla figura dellla “ninfa”, forse per raffigurare simbolicamente come il sapere antico fosse stato trasferito agli umanisti tedeschi, rappresentati dall’ambientezione teutonica del paesaggio”
Buona serata a tutti i naviganti

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy