Rispondi a: Farmaco come veicolo di volontà

Home/Il Forum della Schola/Farmaco come veicolo di volontà/Rispondi a: Farmaco come veicolo di volontà

Home Page Forum Il Forum della Schola Farmaco come veicolo di volontà Rispondi a: Farmaco come veicolo di volontà

accademia sebezia
Partecipante
Post totali: 31

Anche per l’antico Egitto il farmaco era veicolo di una volontà guaritiva. Lo dimostra il papiro di Ebers che risale al 1550 a.C., pur sembrando essere la copia di un documento più antico. Comincia con incantesimi da recitarsi prima del trattamento per accrescere la virtù dei rimedi e aumentare l’efficacia del farmaco. Questa la traduzione di un incantesimo:
“Da dire bevendo un rimedio: Vieni rimedio! Vieni a scacciare le cose (cattive) dal mio stomaco e dalle mie membra! La formula magica è potente sul rimedio. Ripetila! (…) Realmente eccellente, (provato) numerose volte”.
Il papiro è un vero trattato medico, illustrando trattamenti per varie malattie e contenendo informazioni di natura anatomica, fisiologica e patologica (malattie interne, degli occhi, della pelle, delle estremità, della testa, delle donne).

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy