Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

Home/Il Forum della Schola/NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA/Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

Home Page Forum Il Forum della Schola NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

mara329
Partecipante
Post totali: 88

Interessantissimo il discorso sulle Lunazioni. Nella prima puntata scrive il Kremmerz che molti confondono le nozioni superstiziose della discreditata astrologia, con la scienza arcana (ermetica) dei collegi pontificali dalla quale son tratte, interpretate e poi volgarizzate le Lunazioni per gli amici di Ermete. Ho letto di recente che nell’antico Egitto fra i vari sacerdoti vi erano quelli che avevano la funzione di Oroscopo col compito di comunicare la qualità del tempo (oroscopo significa guardo l’ora, ossia guardo l’istantanea del cielo) e di individuare i giorni fausti e nefasti. Come facessero Kremmerz nelle Lunazioni dice che è impossibile da sapersi e che non vi è regola ma tradizione sperimentata e praticata.(puntata 73°, nota 1). Si capisce perciò che l’oroscopo di nascita è una derivazione tutta moderna e non è il campo di applicazione antico. Champollion scrive che questi sacerdoti tenevano nelle mani uno strumento per misurare il tempo e la fenice, simbolo dell’astrologia che portava nel becco i libri astrologici di Thoth.
Oltre ai rimedi, talismani e consigli, che come scrive Bell si possono sempre sperimentare (vi è un indice “malattie ed infermità”, utilissimo alla fine del libro), trovo interessantissimi gli spunti, contenuti specie nel I ciclo delle Lunazioni, sugli usi rituali di Egizi, Babilonesi e Caldei, le loro concezioni sui morbi, su come dividerli e come curarli, anche questi secondo i periodi lunari, e i ragguagli sul magnetismo terapeutico che è poi quello ermetico. Ne viene fuori un tempo ritmato da influenze determinate e teso al rapporto armonico e speculare con l’”alto”, in cui non tutto si può fare sempre, ed ogni momento è diversamente propizio a qualcosa. Ma anche la nostra vita miriamica è ritmata da tempi e cicli naturali e noi siamo educati a rispettarli, con la prospettiva e la tensione di essere un giorno un tutt’uno.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy