Rispondi a: UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS

Home/Il Forum della Schola/UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS/Rispondi a: UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS

Home Page Forum Il Forum della Schola UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS Rispondi a: UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS

m_rosa
Moderatore
Post totali: 280

A proposito dell’immagine dell’orchestra, in un libro che sto leggendo ho trovato un’idea che mi ha colpito e che trovo molto bella e che, tra l’altro, si collega anche a ciò che scriveva mandragola. L’autore dice che ci sono due modi per dirigere un’orchestra, uno è quello di costringere tutti gli elementi a fare esattamente quello che il direttore vuole, un altro è quello, usato ad esempio da Claudio Abbado, in cui si mettono in relazione gli strumenti tra loro, in questo caso il direttore più che dirigere coordina i vari strumenti secondo i brani che deve eseguire e queste relazioni saranno sempre diverse perché non seguiranno un criterio di importanza dello strumento (tipo strumenti più o meno nobili) ma di funzionalità di quello strumento nel contesto della melodia che si deve suonare, e dunque a seconda del risultato che si vuole raggiungere ogni strumento, anche un semplice triangolo, diventa indispensabile. Questa riflessione mi aiuta a capire cosa vuol dire essere “un corpo unico”, ognuno è importante nella misura in cui contribuisce al buon andamento dell’orchestra, non importa se sa suonare solo una nota, l’importante è che sia pronto,a suonarla quando serve.
Ps. Per chi fosse interessato il libro di Mulford, che ci ha rammentato macrobio è in vendita formato eBook a 2,90euro, lo sto leggendo ed in effetti sono diversi i punti di convergenza con il pensiero del Kremmerz

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy