Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

Home/Il Forum della Schola/NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA/Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

Home Page Forum Il Forum della Schola NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

wiwa70
Partecipante
Post totali: 226

Non ci avevo mai dato peso ma anche la pelle è un organo con molteplici funzioni per l’organismo: protezione, traspirazione e scambio, termoregolazione ecc. che risultano quindi di primaria importanza per la vita, il cui organo di senso corrispondente è il tatto, anche detto “il senso della vita”in pedagogia in quanto è il primo organo di senso, sperimentato dall’uomo alla nascita e che permette lo sviluppo del sé attraverso il riconoscimento tangibile dei propri confini corporei e la presa di coscienza del proprio essere individuo. C’è uno studio che evidenzia questo in particolare sul tatto come linguaggio e nutrimento che riporto e che ho trovato molto interessante intitolato”Le carezze di chi si prende cura dei bambini, lasciano tracce nei loro geni”. Infatti i ricercatori dell’Università della British Columbia(Istituto di Ricerca dell’Ospedale Pediatrico)hanno condotto uno studio, il primo del genere, durato 4 anni che riguarda la quantità di contatto fisico tra bambini e chi se ne prende cura, il quale può influenzarli a livello molecolare. Lo studio ha mostrato come i bambini con meno contatto fisico avevano il profilo molecolare delle loro cellule meno sviluppato rispetto agli altri della stessa età: infatti sono stati coinvolti 94 bambini, ai genitori dei piccoli è stato chiesto di tenere un diario sui comportamenti in merito alla qualità del sonno,agitazione, pianto, nutrimento…e la durata delle cure che coinvolgevano il contatto fisico. Dopo 4 anni,è stato prelevato il DNA dei bambini ed è stata trovata una modifica biochimica chiamata metilazione del DNA, basata sulla marcatura di alcune parti dei cromosomi con piccole molecole di carbonio e idrogeno. Le cui modifiche influenzano il funzionamento cellulare e c’erano differenze notevoli tra bimbi con grande contatto fisico e bimbi che ne avevano ricevuto poco; le differenze, in particolare, riguardavano alcuni tratti di DNA che svolgono un ruolo nel sistema immunitario e nel metabolismo. In futuro, si cercherà di capire se quest’immaturità biologica riscontrata nei bimbi con basso contatto fisico abbia implicazioni importanti sulla loro salute psico-fisica. Del resto,il gesto di contatto fisico tra madre e figlio,piuttosto che tra innamorati o per incoraggiare un amico in difficoltà è istintivo non frutto di ragionamento e inoltre è nell’esperienza comune che una carezza amorevole, porti sorriso, benessere ed endorfine e appartiene ad un linguaggio non verbale, attraverso cui passa Amore che nutre e trasforma a tutti i livelli e vale a tutte le età se usata in modo sincero e adeguato , e a volte penso che se conoscessimo di più, determinati meccanismi della Materia che ci riguardano e che il Metodo Ermetico,peraltro, aiuta a capire nella sperimentazione preparatoria e purificatoria, non avremmo bisogno di pregiudizi mentali, prevaricazioni e violenze in quanto è il Meccanismo intelligente che semplicemente ci conduce verso il Bene se solo sapessimo metterci in ascolto e in contatto con Esso.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy