Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

Home/Il Forum della Schola/NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA/Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

Home Page Forum Il Forum della Schola NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

wiwa70
Partecipante
Post totali: 226

A proposito delle nuove frontiere della medicina preventiva sui tumori, è notizia curiosa di questi giorni, quella che l’olfatto straordinario dei cani diventi strumento di diagnosi precoce di alcune forme di tumore. Il protagonista dell’esperimento è Liù, un pastore tedesco di Varese, impiegato nel reparto di urologia dal 2012, infatti annusando semplicemente i campioni d’urina dei malati, ha permesso il riconoscimento di forme tumorali(prostata e vescica) allo stadio iniziale, consentendo di curarle velocemente e garantendo spesso la guarigione completa del paziente. L’addestramento è avvenuto in collaborazione con l’Esercito Italiano e sembra che Liù non abbia MAI sbagliato(visto che ogni risultato veniva poi debitamente verificato da esami di laboratorio regolari, come richiesto dal Ministero della Salute, che ancora non ha riconosciuto in modo ufficiale la nuova tecnica !). Ciò che l’animale riconosce, di fatto, è una molecola caratteristica anzi caratterizzante che si sviluppa al principio della malattia nell’organismo malato e la speranza-è stato detto- è di poter individuare in futuro questa molecola e di riuscire ad isolarla..a quel punto diagnosi e prevenzione saranno di molto semplificate. Credo che questo sia un esempio di come la Medicina possa aprirsi senza timore e con fiducia a forme di sperimentazione non convenzionali ma direi “intelligenti” e in rete con la Vita, secondo una visione più ampia della terapia, che nella modalità d’approccio, integrale più che integrato, mi ha ricordato la Medicina Ermetica…non vi pare?? Una cosa è certa il cane si è dimostrato, una volta di più,il maggior amico dell’uomo! Un caro saluto

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy