Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

Home/Il Forum della Schola/NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA/Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

Home Page Forum Il Forum della Schola NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

wiwa70
Partecipante
Post totali: 226

Ringrazio i medici per i chiarimenti su un tema così controverso, in quanto ciò può aiutare a creare una giusta visione della questione ed anche considerarla con l’adeguato distacco. Infatti personalmente non sono contraria al vaccinarsi in caso di necessità (mia figlia ha fatto anche quelle non obbligatorie!) ma la cosa che mi ha turbata decisamente e mi ha lasciata perplessa sono da sempre (e non è certo una novità!), le modalità e dinamiche sempre poco trasparenti con cui si muovono le istituzioni riguardo questioni di controllo della salute pubblica e ci sono tanti aspetti che non capisco e che di buon senso italico ne hanno poco: a partire dal fatto che è stata approvata una legge dalla sera alla mattina, senza che ci sia alcun tipo d’informazione seria e scientifica dei media o altre fonti, dando adito a dubbi e paure ingiustificate e se informazione c’è stata ,è stato per diffondere l’idea di terrorismo, su morti e gravi conseguenze per chi non adempie alle disposizioni, senza alcun riferimento ai danni subiti da chi i vaccini li ha fatti, oppure anche su come sono fatti e cosa contengono esattamente, visto che non esistono bugiardini in questo ambito. Per caso ad es. ho scoperto che chi si è immunizzato perchè ha contratto le malattie esantematiche(come tutte le generazioni precedenti alle ultime) ha un’immunità perenne, cosa che non è vera in caso di vaccinazioni che coprono solo 10 anni e così via. In secondo luogo, mi chiedo se una legge può contraddire sé stessa, dal momento che è stato detto che chi non si vaccina non entra a scuola e i primi giorni a settembre numerosi non sono stati accettati in classe, contravvenendo al diritto costituzionale allo studio del bambino e che in questi casi non esiste l’obiezione di coscienza(i medici che si sono presi la responsabilità di esprimere un’opinione contraria sono stati radiati dalla professione!) per cui se non si adempie alla disposizione si arriva alle multe e\o a togliere la patria potestà del genitore sul bambino(che a proposito di prevaricazione, credo sia il peggio che ad un minore possa accadere!) e infine in nessun paese europeo le vaccinazioni obbligatorie sono addirittura 12 (poi ridotte a 10), neanche fossimo in piena epidemia in corso ma non sarà che tale salto è avvenuto guarda caso da quando sono aumentati i flussi migratori, alimentando attraverso il canale della salute, le paure della malattia, come se non avessimo un sistema immunitario, e magari trasmessa da quelli del continente accanto, paura del diverso(i quali tra l’altro sono i primi a rischiare arrivando qui da noi in quanto non hanno gli anticorpi per le malattie nostrane)??. Ricapitolando quindi oltre a essere obbligati per legge,siamo terrorizzati e trattati come incapaci di intendere e di volere, senza alcun diritto ad essere informati, e ancor meno a scegliere con consapevolezza….parola di cui ci si riempie la bocca , ma come potremo mai sperimentare e crescere con la coscienza in queste condizioni? Mi ha ricordato i tempi bui quando ti tenevano nell’ignoranza ma ti raccontavano che per salvarti l’anima dovevi pagare con beni mobili o immobili il riscatto, le chiamavano,credo, indulgenze…Presto magari verrà fuori che la produzione e gli introiti delle case farmaceutiche sono in calo in questi ultimi anni…ma vorrei fare loro una proposta vantaggiosa se creassero un vaccino che immunizzasse dal brutto carattere farebbero soldi a palate ed io sarei la loro prima sostenitrice e fruitrice! Un caro saluto a tutti

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy