Rispondi a: UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS

Home/Il Forum della Schola/UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS/Rispondi a: UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS

Home Page Forum Il Forum della Schola UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS Rispondi a: UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS

chicco59
Partecipante
Post totali: 5

Buonasera.
Rispondo a Mandragola11 circa l’interpretazione del giornalista-conduttore: faccio una ampio e nel contempo stretto giro intorno all’argomento/territorio…
io non credo alle divulgazioni di massa e in special modo circa argomenti così Grandi e al di fuori della portata di molti.
Credo invece che abbiano bisogno LORO di carpire le chiavi di decriptazione di alcuni Misteri INSONDABILI; che cerchino con tutti i modi possibili di far uscire allo scoperto chi sa…E mi domando: perchè si dovrebbe regalare tale chiarimento? A beneficio dell’Umanità?
E se non siamo ancora pronti? Il Maestro Kremmerz stesso ha scritto: ” pensavo di trovare l’umanità più avanti” (scusate se le parole testuali non sono queste).
Ed era il Kremmerz ha scriverlo!!!!
Quindi deduco – alla luce degli spaventosi delitti e crimini che vengono compiuti a danno dell’Umanità intera ogni giorno – che non siamo ancora pronti per trattare sottilissime e profonde Verità. Qui siamo ancora all’ABC (almeno per me).
E’ vero: abbiamo scritti di Poeti, letterati, compositori di opere musicali di grandissimo valore…ma se l’Umanità non si piega alla legge dell’Amore, della Fratellanza…se non la smette di voler prevaricare ad ogni costo la Natura, allora l’Umanità segnerà il passo per tanto tempo ancora.

Per quanto riguarda la sessualità, la Donna, i rapporti interconnessi tra esseri umani e Natura – ebbene – l’argomento NON può risolversi con poche righe o con una trasmissione televisiva. E io non ho l’ardire di poterne parlare.

Una semplice riflessione a quanto ha scritto wiwa70 circa come essere e diventare migliori. Ti rispondo che praticando la regola che ci viene affidata dalle Superiori Gerarchie si diviene meno propensi ad essere “attaccati dagli altri e dalle cose degli altri”. Del resto, se ci pensate bene, la Pragmatica Fondamentale dice tutto e spiega tutto a chi ha i sensi per intendere le parole del Maestro.

Se ti poni in posizione di controcorrente, se cammini controvento è certo che gli altri ti prendono per “strano”.
Strano invece che gli altri non vedano o non vogliano vedere che il cammino è un altro. E’ troppo comodo non lavorare. non zappare il proprio orticello e trovarsi la pappa pronta. Ma non funziona così!

Sarà banale che io lo ricordi, ma nel mio profondo io lo sento e percepisco così! Se si è deciso di intraprendere un cammino verso la Luce, non ci può essere il ritorno alle tenebre. Ripeto: sarò banale nel scrivere tutto ciò; potrà sembrare ripetitivo, ma chi ci legge ha bisogno di intendere e non fraintendere.

Basta osservare la natura: cosa fa ogni giorno? Si rigenera.
Cosa chiede: un pochetto di acqua, luce solare, possibilmente che la si rispetti e poi che non si dia fuoco alle sterpaglie!!!
Ma questo rispetto – a mio modesto parere – viene calpestato, violentato, derubato, mal nutrito e altro ancora e mi fermo qui.

Resto con i piedi per terra: mi ricordo quante volte il maestro De Cristo ci domandava: prima di uscire di casa sei capace di sapere se pioverà o meno? Sei capace di farti passare un semplice mal di testa?

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy