Rispondi a: UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS

Home/Il Forum della Schola/UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS/Rispondi a: UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS

Home Page Forum Il Forum della Schola UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS Rispondi a: UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS

wiwa70
Partecipante
Post totali: 226

A proposito di Sirene, volevo solo ricordare che il Quaderno Accademiale della Sebezia(quello con la copertina gialla)tratta proprio della storia della Sirena Partenope e del suo amore Sebeto, relativamente alla figura femminile della copertina che rappresenta il timbro dell’Accademia Partenopea…non so se potrà essere ugualmente avvincente alla serie tv ma, personalmente, l ‘ho trovato molto interessante e potrebbe valerne la pena dedicarci un po’ del nostro tempo! Tornando alle parole della Direzione sul ruolo delle nuove generazioni all’insegna del Bene e del Vero, che mi hanno molto colpito per il duplice risvolto di opportunità\responsabilità che portano con sè, volevo riportare una notizia curiosa del web di questi giorni: infatti in Cornovaglia una bambina di sette anni ,stava facendo il bagno col suo papà nel famigerato lago dove si racconta che la Dama del Lago avesse donato la spada al re Artù, Excalibur. Ad un tratto, la piccola scorge uno scintillio sul fondale e s’immerge per andare a vedere e con l’aiuto del padre, riporterà a galla una spada che, fatta esaminare, è risultata essere originaria di quel periodo storico! Contemporaneamente, mi è capitato di assistere ad un episodio in una classe di scuola materna, in cui la maestra cercava i protagonisti per la sua recita(principessa, drago, cavaliere) e alla domanda”Nessuno osa sfidare l’orrendo mostro e salvare la principessa con la spada?” Una bambina di cinque anni ha alzato la mano con grande ardore e convinzione, insistendo che lei voleva essere il cavaliere coraggioso,e nonostante la perplessità della maestra, non si è fatta intimidire ed è rimasta con la manina alzata per tutto il tempo…inutile dire che la sua perseveranza è stata premiata ed è stata infine accontentata! Chissà che la storia possa essere riscritta al femminile, molti secoli dopo, in versione aggiornata, la cui protagonista possa essere una regina forte e coraggiosa di una novella Tavola Rotonda che, abolendo soprusi e guerre, garantirà una vita di pace e prosperità nel suo regno per i secoli avvenire!

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy