Contattaci

Recapiti delle Sedi operative distaccate della S.P.H.C.I. o Accademie

S.P.H.C.I. Accademia “Pitagora” – BARI –

Numeri telefonici di riferimento: 393 923782830 – 333 1696930 – 3318078608

_______________________________________________________

S.P.H.C.I. Accademia “Sebezia” – L.go Ferrantina, 1 – 80121 NAPOLI –

Numeri telefonici di riferimento: 3334835620 –  3338471653

_______________________________________________________

S.P.H.C.I. Accademia “Vergiliana” – ROMA –

Numeri telefonici di riferimento:  3925002642 – 3356826251

_______________________________________________________

S.P.H.C.I. Accademia “Giuliana” – TORINO –

Numeri telefonici di riferimento: 3473608032 – 3391305823 –

3391253986 – 328 9082804

_______________________________________________________

S.P.H.C.I. Accademia “Porfiriana” – Lecce c/o Accademia “Pitagora” – BARI –

Numero telefonico di riferimento: 3925311647

_______________________________________________________

Si riceve per appuntamento, previo contatti telefonici, o tramite corrispondenza (indirizzare a: Associazione Culturale S.P.H.C.I. – L.go Ferrantina, 1 – 80121 Napoli) contattando i recapiti e/o indirizzi indicati e suddivisi per area geografica, oppure via e-mail ai seguenti indirizzi di posta elettronica:

info.associazione-sphci@kremmerz.it
scholakremmerz@kremmerz.it
scholanord@kremmerz.it
scholacentro@kremmerz.it
scholasud@kremmerz.it



15 Responses to Contattaci

  1. lucia intartaglia

    Buonasera, scrivo a Voi perche’ da qualche giorno ho in mente un verso, tradotto, dell’ Appendix Vergiliana: Godetevi la vita, dice la morte, io vengo.Ho molti problemi a leggere il testo sul quale ho studiato a causa di problemi alla vista. Voi potreste indicarmi in quale poemetto e’ contenuto e a quale verso posso trovarlo?
    Vi ringrazio vivamente,lucia Intartaglia

  2. Enzo

    Salve,
    L’indirizzo della sede di Napoli è largo Ferrandina,1 ?
    Perché dalla vostra lista risulta Ferrantina, che io non riesco a trovare.
    Grazie e arrivederci . Enzo

    • admin Kremmerz

      Gentile utente, come potrà verificare dal web Ferrantina o Ferrandina (più comune) indicano lo stesso Largo di Napoli nel rione di Chiaia, E il CAP è infatti 80121.

  3. Ario

    Buonasera…. le sedi in Sicilia, non ci sono più?

  4. edipaz

    Existe algún punto de contacto de esta escuela terapéutica en Brasil o Argentina, con la cual pudiera relacionarme.
    Trabajo en Medicina China y querría saber más sobre la Medicina Hermética.
    Muchas gracias
    Eduardo Antonio Paz

    • tanaquilla9

      Gentile Eduardo Antonio Paz,
      la S.P.H.C.I. è di natura prettamente italica, dunque le sue Sedi sono in Italia. Al momento non vi sono sedi autorizzate né in Brasile, né in Argentina. Ciò non toglie che si possano aprire delle succursali della S.P.H.C.I. anche in altri paesi ma, a norma della Pragmatica Fondamentale, il tutto deve essere concordato e autorizzato dal Centro della Schola che si trova esclusivamente in Italia. Pertanto il consiglio è di non fidarsi assolutamente di chiunque si proponga come Schola del Kremmerz e che non provenga dalla S.P.H.C.I. Fr+ Tm+ di Miriam cui Lei si è rivolto tramite questo sito. Di kremmerziani è pieno il mondo, ma l’iscrizione alla autentica ed originale Schola del Kremmerz è ortodossa solo se autorizzata e convalidata dal Centro.
      Benvenuto sul nostro blog e cordiali saluti.

      • edipaz

        Agradezco cordialmente su respuesta. Lo que quiero es estudiar lo más profundamente posible la doctrina hermetica y la visión kremmerziana de la misma. Por eso, y dado que no encuentro traducciones ni al español ni portugues, la estoy haciendo, solo a titulo de estudio particular, de la obra Opera Omnia.
        Muchas gracias

        • tanaquilla9

          Esiste una edizione spagnola per le Ediciones Obelisco, Barcelona, 1985 intitolata “Introduccion a la Ciencia Hermetica” di Giuliano Kremmerz, che è la traduzione in spagnolo dell’edizione italiana del 1981 intitolata “Introduzione alla Scienza Ermetica”, Edizioni Mediterranee, Roma. Il testo in questione è venduto on-line da diversi distributori. Auguri per la sua traduzione.

  5. roland Sement

    Bonjour
    j’aimerais savoir si il a des groupes en France ? je suis grandement interressé par l’Ecole de la

    S.P.C.I .Fr+Tm+di Myriam
    j’utile en ce moment le traducteur ,mais si quelqu’un écrit le français cela serait mieux Merci
    au plaisir de vous lire
    Roland

    • admin

      Monsieur Sement,

      à ce moment il n’y a pas en France des groupes de membres appartenant à la S.P.H.C.I. Fr+Tm+ di Miriam régulière et orthodoxe. Si vous êtes vraiment intéressé à la Schola vous pouvez communiquer avec l’Académie régulière la plus proche de la France, c’est à dire l’Académie Giuliana de Turin.

      Veuillez agréer nos meilleures salutations,

  6. Mercurius3

    Mi colpisce la frase “invertendo il loro ciclo vitale”. Credo che entrare nella S.P.H.C.I. sia un po’ come diventare Turritopsis (di cui ammetto la non conoscenza ed il piacere dell’apprendimento), invertendo il procedimento a perdere dell’uso alchemico del proprio corpo col rinvigorimento del principio vitale.
    Un procedimento non sempre consapevole e non certo facile, ma la traccia del sentiero ” è certa e verissima”…
    Come meduse immortali popoliamo la nostra Fratellanza Taumaturgica di Myriam sfidando le infezioni intercorrenti e i predatori.
    Un affettuoso abbraccio

  7. Caterina Origlia

    L’elisiri di llunga vita, il sogno dell’immortalità degli alchimisti, è presente in natura! Due specie di piccole creature, la Turritopsis Dohrnii e la Turritopsis Nutricola, idrozoi definiti anche “meduse immortali”, sono dotate della capacità di “trans differenziamento” o “reverse development” per cui in condizioni di pericolo possono trasformarsi da individui adulti a giovani polipetti, invertento il loro ciclo vitale (a meno che non finiscano come un bel boccone per pronti predatori o distrutte da intercorrenti infezioni). L'”invasione silenziosa” delle “meduse immortali” sta procedendo nei mari che circondano il Giappone, la Florida, Panama ed in tutto il Mediterraneo ,trasportate dalle navi. La natura vuole forse ricordarci un segreto della vita?

    • segezia

      Ho cercato e trovato notizie sulla Laodicea undulata… Per la verità, mi è parso di capire che il ritorno all’infanzia da parte degli Idrozoi non eviti loro la morte e che lo sviluppo inverso sia invece mirato alla moltiplicazione della prole così da garantirne la sopravvivenza per sovrannumero (anche contro possibili predatori). Tovo interessante questa possibilità della Natura da parte di organismi già complessi in quanto forniti di cavità gastro-ventricolari: ricordo però che Kremmerz diceva della Morte: “tu sei il simbolo della giovinezza. Tu nei tre mondi dello spirito, della materia e dell’atto, sei il rinnovamento… sei la soluzione dell’enimma spirituale nell’uomo vivente e nella profonda custodia della sua anima ignota. Sei il simbolo della Grande Alchimia, sei il triplo mercurio e il mercurio morto, sei l’Azot, sine vita, sei l’ala profondamente scura del corvo, sei il sonno preparante il risveglio, il dolore tremendo che precede la nascita del più luminoso figliuolo, dopo l’avatar, la metepsicosi dell’antica e lorda anima nella Vita Nova”.
      Forse, quindi, l’idea dell’elisir di lunga vita si può intendere come la capacità di… anticipare la morte mentre si è in vita, ben protetti dal corpo amico che ci dà rifugio come un utero e una madre solo sanno fare. E questo me lo suggerisce anche il fatto che la parola “Elisir” etimologicamente significa “il secco-l’asciutto”, riprendendo in questo sia i trattati di alchimia (che continuano a menzionare una misteriosa ‘via secca’) che la Genesi al terzo giorno della Creazione.
      Ma, ovviamente, bisognerebbe essere Giuliano Kremmerz o come Lui per capire cosa davvero Egli intendesse!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *